My Lawyer tra le Associazioni di promozione sociale siciliane

Con Decreto del 9 marzo 2018 l’Associazione My Lawyer è stata iscritta al Registro regionale delle Associazioni di promozione sociale istituito dalla Regione Siciliana con Decreto n. 2563 del 21.10.2015 dell’assessore della famiglia, delle politiche sociali e del lavoro.

Possono richiedere l’iscrizione al registro regionale delle associazioni di promozione sociale le associazioni con sede legale nel territorio regionale che svolgono di attività di utilità sociale, a favore di associati e di terzi, avvalendosi prevalente delle prestazioni personali, spontanee e gratuite fornite dai propri aderenti. Esse devono essere dotate di autonomia sotto il profilo gestionale, patrimoniale, contabile, organizzativo, processuale ed essere costituite ed operanti nel territorio regionale da almeno 1 anno.

L’iscrizione al Registro regionale di cui allart.7 della legge 383 del 7.12.2000 e all’art. 64 della l.r. del 7.5.2015, è subordinata ad alcuni requisiti statutari, adempimenti periodici e a maggiori controlli, ma rappresenta un importante passaggio nella crescita dell’Associazione per il raggiungimento della Mission scelta.  

“Si tratta di un importante traguardo per la nostra Associazione – commenta il presidente Millesoli – che ci consentirà di partecipare come proponenti unici o capofila in tutta una serie di bandi afferenti l’immigrazione e non più come semplici partner o sostenitori. Potremo finalmente valorizzare l’expertise e le intuizioni del nostro gruppo di lavoro per proporre agli interlocutori istituzionali le nostre proposte progettuali in materia di orientamento e assistenza legale per i richiedenti protezione internazionale e di formazione per gli operatori pubblici e del privato sociale impegnati nell’accoglienza e nell’assistenza di questa categoria di migranti.”

Si aprono nuovi scenari e nuove opportunità per My Lawyer, infatti le associazioni di promozione sociale iscritte al registro regionale possono accedere ai contributi pubblici, stipulare convenzioni con enti pubblici, accedere al 5 per mille delle imposte sui redditi dei cittadini.

“Il prossimo passo - anticipa il presidente - sarà quello di iscriversi al Registro delle associazioni e degli enti che svolgono attività nel campo della lotta alle discriminazioni ai sensi dell’art. 6, comma 2, del Decreto Legislativo 9 luglio 2003 n. 215 ed antrare così a far parte della Rete dell’UNAR”.

Buon lavoro My Lawyer!

foto mani 2

Give your website a premium touchup with these free WordPress themes using responsive design, seo friendly designs www.bigtheme.net/wordpress